Dalmazia - Dubrovnik

Il paradiso terrestre

Le mura solitamente servono a proteggere un tesoro dai malintenzionati. Ciò vale anche e soprattutto per Dubrovnik (l’antica

Ragusa), dove una cinta muraria lunga 1940 metri racchiude in sé una delle città più belle del mondo. Prendendo in prestito le

parole di George Bernard Shaw, diremo che: “Se volete vedere il paradiso terrestre, dovete venire a Dubrovnik.”

 

 Grazie al suo intatto patrimonio architettonico medievale, questa “Perla dell’Adriatico” affascina e conquista da secoli sovrani

e artisti d’ogni latitudine. Come resistere al suo fascino? 

DIETRO LE QUINTE

Where to go

1
POI image

Cavtat – il centro storico

Il borgo medievale di Cavtat (Ragusa vecchia) è il cuore culturale dei Konavli (Canali). Tra i suoi tanti beni culturali, spiccano il Mausoleo della famiglia Račić, la casa natale del pittore Vlaho Bukovac, il Palazzo dei Rettori e la fortezza Sokol.

2
POI image

Dubrovnik – il centro storico

Grazie al suo passato intriso di politica e cultura, ma anche per alcuni edifici famosi in tutto il mondo, Dubrovnik è annoverata tra i beni dell’umanità sotto l’egida dell’UNESCO.

3
POI image

Il Museo archeologico di Narona

Il passato di questa regione è ben illustrato nella città preistorica di Narona, nel villaggio di Vid a due passi da Metković, nella chiesetta di S. Vito (Sv.

4
POI image

Il Parco nazionale di Mljet

Situato sul versante occidentale dell’isola di Mljet (Meleda), l’isola più verde dell’Adriatico, questo parco nazionale è famoso per due profonde insenature (Veliko e Malo jezero), una vegetazione mediterranea rigogliosa ed eterogenea e un ricco patrimonio storico-culturale che comprende, tra l’a

5
POI image

Korčula – la città di Marco Polo

Korčula (Curzola), una delle cittadine medievali meglio conservate del Mediterraneo, è da sempre il cuore dell’omonima isola. Città natale di Marco Polo, vanta un patrimonio storico, architettonico e culturale davvero invidiabile. 

6
POI image

Le mura di Ston

Questo complesso fortificato del XIV secolo è unico per la sua lunghezza (5,5 km) e per la sua imponenza, oltre che per la bellezza delle sue strutture difensive e l’eleganza del suo aspetto architettonico.