L’arrosto allo spiedo

L’arrosto allo spiedo

Anche se con minore varietà della griglia, anche allo spiedo si arrostiscono diversi cibi: dagli spiedini per il pollame di piccola taglia, a quelli enormi per arrostirvi i buoi. Lo spiedo diffuso in tutte le regioni. la peculiarità di base nei locali pubblici adibiti alla ristorazione lungo le strade principali, dove gli spiedi vengono posti come una sorta di réclame vivente. Allo spiedo di questi locali finiscono solitamente maialini, agnelli e, più raramente, capretti. Arrostire allo spiedo un modo molto antico di cuocere il cibo, ed in Croazia giunto dall’Oriente. Nei tempi antichi, però, non venivano arrostiti allo spiedo giovani animali, perché la penuria di carne imponeva che l’animale raggiungesse il proprio peso massimo prima d’essere macellato. Tracce di questa tradizione sono visibili in Croazia soprattutto nell’abitudine di arrostire i buoi allo spiedo, parte delle gioie popolari.

 

Le parti centrali della regione della Slavonia sono famose per i loro maestri, esperti nell’arrostire il bue allo spiedo. Gli abitanti dei grandi paesi della Slavonia, come Gundinci, tuttavia, preferiscono la giovenca al bue allo spiedo, perché sanno bene che le sue carni sono molto più succose. Le spezie sono quasi del tutto bandite, perché l’autentica qualità della carne ciò che deve risaltare. La carne allo spiedo va sempre arrostita lentamente, e deve girare ad un ritmo lieve, uniforme. La carne si deve salare con cura, e nel corso della cottura viene di solito cosparsa con olio, strutto fuso e, talvolta, con brodo, vino o birra.