Aleksandar Gospić

Il turismo rurale

Il turismo rurale in Croazia

Il turismo rurale in Croazia possiede una struttura naturale e storico-culturale molto eterogenea e seducente e, proprio per questo, attrae a sé la curiosità di un gran numero di turisti! Ciò che differenzia il prodotto del turismo rurale dagli altri prodotti turistici è il desiderio di riservare all’ospite un contatto personale (più intimo) con l’uomo e la natura, consentendogli, inoltre, di partecipare alle attività, alle tradizioni e alla vita della popolazione locale.

 

Le regioni del turismo rurale, dalla Croazia più orientale, attraverso la Slavonia e la Barania, sino alla Croazia centrale e occidentale (con Lika e Gorski kotar, Istria, Quarnaro e Dalmazia), dove le aree interne delle isole si distinguono dall’entroterra dalmata, offrono agli ospiti di un gran numero di aziende agrituristiche quella speciale sensazione di vivere una piacevole vacanza in un ambiente rilassante intriso dei rumori della natura, con tanta attività fisica attraverso varie forme di ricreazione all’aria aperta, bei momenti con la propria famiglia, l’incontro con la gente del posto e le loro consuetudini e il piacere gastronomico delle specialità tipiche del luogo!

 

Beni culturali, piccole città e paesi intrisi di tradizione, edifici sacri, castelli, musei e gallerie d’arte, oltre a un gran numero di manifestazioni ed eventi: tutto ciò è racchiuso nel grande tesoro culturale che arricchisce il turismo rurale.

 

L’agriturismo offre al turista una vacanza d’assoluto riposo. L’aria fresca e salubre, le aziende agricole a conduzione familiare, numerose case per le vacanze, una natura intatta e l’assenza totale della tipica frenesia dei centri urbani, assieme, naturalmente, alla cucina tipica del luogo, sono i principali motivi che vi spingeranno a venire in Croazia e a scegliere l’offerta del turismo rurale. Ma non è tutto; perché l’essere immersi nella natura lascia aperta anche la possibilità di usufruire di altre forme di turismo come, ad esempio, l’ecoturismo, il turismo adventure, il cicloturismo, il turismo sanitario e culturale, e partecipare a numerose forme d’attività open air come l’hiking, il trekking, l’arrampicata, l’equitazione, la caccia e la pesca e altre attività didattiche e ricreative.

Rural tourism
Sergio Gobbo

Con orgoglio ricordiamo che la nostra Croazia possiede anche tante risorse naturali. Basti pensare ai centri termali della Croazia continentale e alla loro ottima offerta di turismo sanitario, senza, naturalmente, dimenticarci delle Istrarske toplice, centro termale situato nella parte nord-occidentale della penisola istriana.

 

Su una superficie relativamente piccola, grazie alla sua specifica posizione geografica, in Croazia si mescolano influenze climatiche differenti, tipiche della pianura Pannonica, delle Alpi Dinariche, del Mediterraneo e della zona prealpina, il che dà vita a una straordinaria diversità sia paesaggistica, sia biologica. Visitate qualcuno degli otto parchi nazionali e degli undici parchi naturali croati, sei dei quali montani: Velebit (Alpi Bebie), Biokovo, Medvednica, Papuk, Učka (Monte Maggiore) e Žumberak. Altri luoghi da cui non si può prescindere sono i due parchi naturali insulari: Telašćica e Lastovsko otočje (ossia l’arcipelago di Lagosta), mentre il Kopački rit e il Lonjsko polje sono i due rappresentanti della straordinaria ricchezza biologica delle aree umide e alluvionali delle immense pianure croate.

 

Insomma, che aspettate a venire in Croazia? Vi apparirà come un insieme armonico ma, nel contempo, pieno di contrasti e di diversità, perché le aree costiere e quelle dalle caratteristiche tipicamente continentali spesso, in numerosissime proposte turistiche, si compenetrano e completano a vicenda, dando vita a un’unica destinazione turistica attraente in ogni mese dell’anno!

Croatia Feeds

Useful information